Qualche articolo fa ti abbiamo raccontato cosa sia la Brand Personality, addentrandoci nel mondo degli Archetipi. Hai scoperto chi è il tuo Brand? A quale archetipo corrisponde? Se ancora non l’hai fatto, leggi qui per imparare a definire la personalità della tua Marca. Devi essere pronto e preparato per poter procedere con questo articolo!

Se ancora non conosci i tratti caratteriali del tuo Brand, se ancora non sai raccontarli, non puoi passare allo step successivo: definire le caratteristiche del pubblico a cui vuoi rivolgerti !

Hai letto tutto? Sei pronto? Incominciamo!

La Buyer Personas: una definizione

La prima cosa importante che devi tenere a mente è che uno dei più grossi errori che puoi fare, nelle tue comunicazioni, è cercare di parlare a chiunque. Questo non solo non ti aiuterà a posizionarti in maniera precisa nella mente del consumatore, ma sarà anche l’origine del fallimento di tutte le tue strategie.

Quindi, regola numero uno: devi sapere a chi si rivolge il tuo Brand. Il pubblico di riferimento deve essere studiato minuziosamente e inquadrato ancor prima di cominciare qualsiasi genere di strategia online e offline, perché provare a parlare a tutti equivale a parlare a nessuno .

Fatto questo, il passaggio successivo prevede di entrare ancor più nello specifico: hai individuato un pubblico, a grandi linee, ed è già un buon punto di partenza. Sapresti però descrivere, con precisione, qual è il cliente dei tuoi sogni? Quanti anni ha, se è uomo o donna, se veste casual o sempre elegante? Ecco: queste sono solo alcune delle caratteristiche che devi considerare per definire la tua buyer personas!

Si tratta di una rappresentazione semi-immaginaria del tuo cliente tipo , che si basa su ricerche di mercato o dati che realmente hai sui tuoi clienti attuali . Sicuramente, più riesci a descrivere il tuo cliente tipo in maniera dettagliata, più le tue strategie a riguardo saranno performanti: ti aiuterà a capire cosa il consumatore cerca e a cosa è interessato e, di conseguenza, a proporgli contenuti, prodotti o servizi che soddisfino i suoi bisogni.

Come costruire il tuo avatar?

Hai capito perché è fondamentale fare un identikit della persona a cui parli: passiamo all’azione! È il momento di raccogliere i dati che ti servono e costruire il suo avatar, che diventerà il tuo punto di riferimento in ogni comunicazione.

Il profilo del tuo cliente ideale deve essere descritto sulla base di questi fattori:

  • Informazioni socio-demografiche: età, sesso, localizzazione geografica, titolo di studio, professione, capacità di spesa;
  • Comportamenti: come ricercano le informazioni e cosa acquistano;
  • Stile di vita: hobby e interessi;
  • Dispositivi che utilizzano nei processi di acquisto;
  • Obiettivi: cosa vogliono raggiungere;
  • Ostacoli che incontrano nel raggiungimento dell’obiettivo;
  • Sfide e problemi che affrontano nella vita di tutti i giorni;
  • Contestazioni verso la tua offerta.

Una volta ottenute queste informazioni, avrai profilato in maniera precisa il tuo cliente ideale.

Gli strumenti che puoi usare

Probabilmente ti starai chiedendo dove poter trovare tutte queste informazioni, o quali siano strumenti utili per raccogliere i dati che ti servono. Ecco: hai a disposizione ben quattro modalità che ti permetteranno di raggiungere il tuo scopo! Puoi avere i dati che cerchi tramite:

Sondaggi;
Ricerche;
Questionari;
Interviste dirette.

Non esiste un numero di profili esatti: tutto dipende dal tuo Brand. Potresti averne solo uno, ma anche più di uno: questa necessità ha a che fare con il tuo posizionamento. Di certo, le buyer persona migliori sono quelle che ottieni e sviluppi partendo da ricerche di tipo qualitativo, come interviste o questionari.

Cliente tipo: cosa cambia nel tuo Content Marketing?

Adesso che hai finalmente definito l’identikit del tuo cliente tipo, tutte le tue strategie di Marketing si adatteranno alla persona a cui parli.
Si adeguerà la forma dei contenuti che proponi, il tono di voce con cui ti rivolgi al cliente (colloquiale, formale, ironico, istituzionale…) e cambieranno i canali che utilizzerai per veicolare i contenuti. È probabile che alcuni clienti preferiscano ricevere informazioni dai Social Network, o tramite Blog, o preferiscano i webinar.

Deciderai anche i mezzi di comunicazioni più consoni, perché saprai in che modo il tuo cliente tipo vuole essere contattato (per e-mail, posta o telefono). Infine, saprai quali saranno gli strumenti migliori da utilizzare, come un’app per mobile oppure un sito responsive, e così via.

Concludiamo: è chiaro ora che definire a 360° il profilo del tuo cliente ideale sia la scelta migliore per organizzare l’architettura delle informazioni e, di conseguenza, creare contenuti ad hoc proprio per quella tipologia di consumatore. Capisci chi è, gli proponi ciò che gli interessa, catturi la sua attenzione, soddisfi un suo bisogno… e vendi!

Ora dimmi: hai già fatto l’identikit del tuo cliente tipo? Le tue strategie di Marketing sono studiate in relazione al suo profilo?

“Il cliente tipo di oggi vuole solo due cose: buon feeling e soluzione dei problemi”
Michael LeBoeuf

Trasforma la tua attività in un Brand di successo!
Richiedi la consulenza personalizzata:

Voglio la consulenza