Stiamo approfondendo, volta per volta, tutto ciò che ha a che fare con il vastissimo mondo del Brand e le strategie per rendere efficace la sua comunicazione. Ora che sai come costruirlo al meglio e quali caratteristiche deve possedere (e se non lo sai, leggi questo articolo), approfondiamo il concetto di identità visiva.

Di certo avrai sentito parlare di Visual Identity, perché quando si racconta di Marketing è sicuramente uno degli aspetti a cui dedicare maggior cura e attenzione. E no, chi si occupa di identità visiva… non crea solo il logo!

Scopriamo allora perché è importante e come elaborare un sistema visivo efficace per la comunicazione della tua marca!

Identità visiva e identità di marca

Prima di tutto, allenati a non confondere le due cose: quando si parla di identità di marca, o Brand Identity, si fa riferimento a tutto quello che un Brand racconta al consumatore: i suoi valori, la sua Vision, la sua Mission e la sua cultura aziendale. Quindi sostanzialmente l’identità di marca è quella promessa che l’azienda fa al cliente, ed è proprio al suo interno che si colloca la Visual Identity.

L’identità visiva comprende invece tutto ciò che visivamente utilizza la tua azienda per comunicare le sue caratteristiche: vale a dire logo, design del sito e dei materiali pubblicitari, font, immagini, colori… insomma, qualsiasi elemento visivo!

È di fondamentale importanza che essa risulti coerente agli occhi del consumatore: ecco allora che si creerà un connubio fra identità visiva e identità di marca efficace per la comunicazione della tua marca e la creazione di tutte quelle strategie che le permetteranno di crescere.

Se la Visual Identity corrisponde al mondo che gli elementi visivi evocano nella mente del target, allora è bene che venga progettata in maniera precisa e attenta: ti darà l’opportunità di individuare le strategie ideali e di renderti sempre distinguibile nel tuo settore di riferimento… sviluppando, di conseguenza, un perfetto Brand Positioning!

Gli elementi visivi

Vediamo ora di quali sono gli elementi visivi principali: da cosa dev’essere composta la tua Visual Identity?

Naming

È il nome dell’azienda, del Brand, del prodotto e del servizio e devono sempre essere inerenti ai principi di partenza su cui fondare l’intero asset aziendale.

Logo

Il logo è il classico marchio: si compone di immagine o testo, anche se talvolta è il risultato dell’unione di entrambi. Dev’essere originale e deve raccontare rapidamente il tuo Brand e i suoi valori, e deve farlo in maniera semplice, chiara, riproducibile e soprattutto riconoscibile!
Facciamo un esempio: se pensi alla Apple… hai visto la mela morsicata, non è così?

Palette di colori

È importante individuare una serie di colori che davvero rappresentino il tuo Brand, per poi riportarli continuamente nelle tue comunicazioni visive. Ogni colore che utilizzi deve, in qualche modo, rappresentare il tono della tua marca e le emozioni positive che intende suscitare nel consumatore. Tre colori saranno sufficienti: una volta scelti, utilizzali sul tuo sito web, nei materiali pubblicitari, nel feed di Instagram… insomma, ovunque!
Un altro esempio? Hai proprio ragione: Milka e il lilla, ormai, sono una cosa sola!

Font

Anche il carattere che utilizzi nelle tue comunicazioni testuali è una forma espressiva: per questo motivo, la scelta del font richiede uno studio alle spalle. Puoi scegliere quelli più comuni, se intendi comunicare semplicità, o qualcosa di più particolare e poco utilizzato, se vuoi trasmettere una sensazione di nuovo e fuori dall’ordinario.
Ecco, tutto dipende dal tuo elemento differenziante, dai valori della tua azienda, dalle sensazioni che vuoi evocare. Ma attenzione: non mettere insieme font diversi! Oltre ad essere esteticamente poco piacevole, potrebbe creare confusione nella mente del cliente o ostacolare la lettura… Abbiamo detto coerente e facile da riconoscere, non è così? La scelta giusta potrebbe essere, quindi, utilizzare più varianti del font stesso.
Visto che ti piacciono gli esempi… pensa al font di Facebook: semplice, senza troppi fronzoli… e senza lettera maiuscola! Questo perché l’azienda ha come valore principale l’informalità.

Foto e immagini

L’immagine è probabilmente l’elemento visivo più immediato e impattante, e che quindi richiede il massimo dell’attenzione nella sua selezione. Ricorda sempre di scegliere immagini coerenti con idee ed emozioni da trasmettere, che riprendano possibilmente anche qualche colore all’interno della palette selezionata.
Se puoi, affidati a fotografi professionisti per poter proporre foto di qualità, sintomo di esperienza e serietà. Altrimenti cercale su siti stock: ne esistono di validissimi da cui scaricare immagini in buona definizione!

E tu, sei sicuro di aver progettato una Visual Identity completa ed efficace?

“Chiunque può progettare un logo. Ma non tutti possono progettare il logo giusto”.
David Airey

Trasforma la tua attività in un Brand di successo!
Richiedi la consulenza personalizzata:

Voglio la consulenza