Ti ho spiegato, negli articoli precedenti, di quanto sia importante conoscere appieno non solo il proprio Brand, ma anche il modo migliore di comunicarlo. Ti sembrerà banale, ma è fondamentale che tu sia il primo a saper raccontare la tua attività: si tratta di essere in grado di individuare i messaggi da veicolare verso l’esterno in maniera professionale, e non come se la tua pagina o il tuo blog fossero una sorta di “diario personale”. Allo stesso tempo, tieni bene a mente che il tuo scopo principale dev’essere quello di suscitare interesse in un pubblico di potenziali acquirenti.

La soluzione ideale per fare tutto questo sta in due strumenti utilissimi per chi ha intenzione di parlare online del proprio Brand: mi riferisco al piano e al calendario editoriale!

Per evitare quindi che la tua comunicazione nei vari canali sia disordinata e soprattutto poco efficace, è importante mettere a punto un sistema che ti aiuti a stabilire contenuti performanti da veicolare e ad organizzarne la pubblicazione, in termini strategici, in base ai risultati che vuoi raggiungere. Investire del tempo per creare un piano editoriale ed un calendario editoriale, insomma, è la mossa migliore che puoi fare!

Entriamo però nello specifico: cosa sono, effettivamente, il piano e il calendario editoriale?

Il piano editoriale: come strutturarlo

Prima di tutto, il piano editoriale è una sorta di mappa concettuale piuttosto utile perché aiuta a riordinare le idee riguardo i contenuti da pubblicare. Nella sua definizione è importante focalizzarsi sul pubblico al quale rivolgersi, quali argomenti affrontare, ogni quanto pubblicare e quali canali utilizzare. Nel dettaglio, gli elementi da prendere in considerazione saranno:

  • Gli obiettivi: cosa intendi ottenere pubblicando quel tipo di contenuto? Vuoi informare, coinvolgere, invogliare, convincere? Queste sono le domande preliminari da porsi.
  • Il target: a chi stai parlando? Quanti anni ha, da dove viene, quali sono gli interessi della persona a cui vuoi comunicare?
  • Il macro-argomento: quali sono le tematiche che vuoi affrontare?
  • La tipologia di post: come vuoi trattare le tematiche che hai selezionato?
  • I tempi di pubblicazione: ogni quanto intendi comunicare con il tuo pubblico?
  • La fase della Customer Journey: in quale fase si trova il tuo consumatore? Le fasi sono: scoperta (in cui ancora non sa della tua esistenza), valutazione (in cui comincia a crearsi un’opinione sul tuo Brand), acquisto, fidelizzazione e raccomandazione (la fase in cui racconta del tuo Brand ad altri).
  • L’archetipo: a quale archetipo appartiene il tuo Brand? Te ne abbiamo parlato qui!
  • Il Tone Of Voice: quale tono di voce utilizzare nelle tue comunicazioni, in base al tuo target di riferimento?
  • I canali: in quale piattaforma pubblicherai i tuoi contenuti? Instagram, Facebook, Twitter e via dicendo.

Questo studio approfondito si tramuterà in una tabella ben strutturata, contenente tutto il necessario per poter successivamente andare a pianificare il… calendario editoriale! Vediamo subito di cosa si tratta.

Calendario editoriale: cosa inserire

Organizzare anche un vero e propro calendario ti permetterà di tenere sotto controllo ogni giornata di pubblicazione, sapendo in anticipo quali argomenti affrontare nel dettaglio. Gli elementi che lo caratterizzano sono:

  • La data, l’elemento fondamentale del calendario editoriale, in cui indicherai quindi il giorno di pubblicazione di ogni articolo o post.
  • I social network, in cui inserire i canali su cui hai scelto di pubblicare.
  • L’argomento del post specifico, che può anche essere diverso in base ai canali utilizzati, ma che naturalmente dipende da quanto deciso nel piano editoriale.
  • I contenuti multimediali, quale contenuto visivo decidi di associare al copy del post.
  • Il testo di ogni post.
  • Eventuali ricorrenze, che possono tornarti utili nella stesura dei contenuti: ad esempio, se la tua attività ha a che fare con la cucina, nella Giornata Mondiale della Nutella nulla ti vieta di proporre un contenuto che riguardi, ad esempio, una ricetta a tema.

Che altro aggiungere: ora hai ben chiare le differenze fra questi due importantissimi strumenti e sai anche come creare un piano e un calendario editoriale estremamente efficaci per comunicare il tuo Brand online. Questa è la leva vincente per una corretta organizzazione ed esecuzione delle strategie, è vero, ma non dimenticarti di… essere flessibile! Tieni sempre gli occhi bene aperti a quello che succede intorno a te e nel mondo circostante: i cambiamenti dell’ultimo momento, legati magari a nuove tendenze improvvise, a volte sono le migliori mosse!

Tutto chiaro? Ma soprattutto: hai già creato un piano e un calendario editoriale per la tua attività?

“Non è importante quanto sei occupato, trova il tempo per riflettere, pensare, dare e pianificare”.
Jim Rohn

Trasforma la tua attività in un Brand di successo!
Richiedi la consulenza personalizzata:

Voglio la consulenza